Recensione LINX di Luca Giribone- Europa Edizioni

Siete amanti di “Io Robot” e degli universi cibernetici che da Asimov in poi hanno iniziato a popolare i nostri incubi con lo strisciante sospetto “E se adesso gli schiavi diventassimo noi?” Allora non potete proprio perdervi questo romanzo .

Dove il dubbio strisciante che la radice di un futuro killer si sia già materializzata tra i nostri evoluti elettrodomestici diventa sempre più inquietante.

Perché in un vicinissimo futuro post apocalittico “Loro siamo noi”.

Linx è un bellissimo fusion di tematiche alla Blade Runner che strizzano l’occhio ai migliori Spielberg, dove i protagonisti sono guerrieri alla Matrix che lottano contro un mondo che ha smarrito ogni etica.

Se il genere è ormai divenuto un classico della letteratura di fantascienza (sottogenere distopie) lo stile e il ritmo del narratore Luca Giribone e’ pero qualcosa di ASSOLUTAMENTE UNICO.

Maestro nel creare atmosfere, modula una penna tagliente e al contempo poetica che non lascia mai nulla al caso. Un modo di scrivere da vero maestro, a partire dalla ricerca stilistica sino a un intreccio capace di tenere il lettore incollato alla pag sin dal primo momento…

Bellissimo 🙏🏻