A spasso per Monaco..i tesori di Fontvieille -capitolo uno-

Iniziano le belle giornate.. il sole splende, il mare gli risponde ridente, e la natura finalmente si risveglia. Qui a Monaco tutto è ritornato alla normalità: meraviglioso come sempre! Così seguo l’entusiasmo del mio pupo sgambettante e ne assecondo i desideri: oggi si va al parchetto di Fontvieille!!!

Non il solito parco giochi, si intende! Lo devi scoprire un po’ come l’Isola del Tesoro, te lo devi anche meritare!Se non hai la mappa ecco il sentiero: direzione Fontveille (già detto!) , meta: Roseto di Grace. Il parco e’ li’ a fianco. Si può anche googlerare abbastanza facilmente. E vedrete che è esattamente dove si trova il Circo di Monaco (..e ci sarà pure un motivo…)

E qui potrete iniziare a tendere le vostre antenne… e ad aguzzare l’olfatto come cani da tartufo se amate il profumo di rosa! che meraviglia delle meraviglie avrete tutto il tempo di perdervi tra la rosa canina, quella gialla, quella bianca e la più profumata: la damascena.Ed ovviamente ce ne è anche una sola tutta dedicata a Grace. Il Tempio delle rose! (Manca solo la rosa blu e quella nera… ma siccome qui -anche se siamo in Wonderland- non c’è Alice e ovviamente non esiste nessuna Regina di Cuori -solo Principi Charmant e Principesse che sembrano fate- non usano dipingerle, le rose).

E poi si capisce: tutto deve restare in tema Edit Piaf , e quando cammini per Montecarlo devi sentire “La vie en Rose”.Dunque se per miracolo sopravvivi alla prova delle spine, guadagni due punti e prendi il diritto ad accedere allo step più in alto.

In che senso direte voi?

Ma è chiaro: l’avventura col pupo è come un videogioco. Ovviamente lui farà di tutto per correre direttamente in direzione delle rose a volo di Supermen. E voi che non siete esattamente Wonder Woman (ma state facendo un master accelerato in Wonder Mum) dietro . Che così vi ricorderete a vita l’aforisma “Non c’è rosa senza spina”….Che moltiplicato al quadrato nel vostro prezioso didietro… wow vi assicuro che tirate un Do di petto cantando “corazon espinado”… (era dei Manu Chao?).

Benissimo. Ora le rose non saranno più i vostri fiori preferiti!!!

Avete convinto il pupo che la direzione giusta da prendere è quella a destra. Virate, poi andate un po’ di bolina, arrrgggg…. raffica di vento. Avete scuffiato! Riacchiappate il bimbo, lo prendete in braccio, esauste. Strambata, vai all’orza e cazzate la randa (ora finalmente capite il senso..cazzate cazzate!) . E che cavolo!

Siete arrivate al parchetto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...